La pollazione in spaghettanza risica. Ovvero “come ti cucino qualcosa di yeye! in 10 mosse”.

Premetto 1: non sono un cuoco, anche se ho lavorato come aiuto cuoco. Mi diletto a cucinare, è una passione che mi è rimasta e preferisco cucinare io in famiglia che sorbirmi robe che non mi piacciono perchè fatte a caso, molto più a caso di come le faccia io.

Premetto 2: l’artigulo è fatto per il blog dell’amica laBebe, che è CONSERVAREINFRIGO, quindi siccome lei ha un blogo apposta sulla cibanza, andate sul suo blogo e leggete le ricette lì, i consigli, le cose che posta, che è fatto molto a modino e ci piace tanto! 😀

———————————
Finite le premettanze, la preparasione della piattanza.
Ricetta: Pollo (o tacchino) in spaghetti di riso con zuppa. (un po’ tipo quello che si mangia dal cinese, ma con la garanzia che ci sia dentro un vero pollo/tacchino).
Ingredienti:
1 cebolla
1 carota
1 po’ di petto di pollo, pollo o tacchino, da tagliare a listelle, bocconcini, fette, come vi viene comodo
1 olio sul fondo della pentola
1 po’ di sugo di pomodoro per dare colorazione (o in alternativa, se volete fare proprio una cosa molto zuppica, tanto sugo di pomodoro).
1 confezione di spaghetti di riso cinesi (vermicelli, ma può anche essere fatto con la pastasciutta, la pasta corta, il riso, la pasta che vi piace).
1 po’ di roba mista per dare sapore (personalmente: 1 dado, peperoncino qb, foglie di basilico. Ma altre soluzioni potrebbero comprendere paprika, salsa di soia, aglio ecc ecc ecc…)

Preparazione:
Cebolla tagliata
Tagliate la cebolla a fette o a cubettini, come meglio volete che l’occhio abbia la sua parte.
Personalmente io questa volta l’ho lasciata a strisce sottili senza cubettarla, perchè volevo l’effetto visivo di qualcosa che insieme al pollo nuotasse nel brodo/sugo.

Carota tagliata
Alla stessa maniera di cui sopra, tagliate anche una carota.
Anche qui vale lo stesso discorso: volete un effetto visivo di impatto? Lasciatela a grana grossa. Volete qualcosa di più contenuto e nascosto nell’insieme, giusto per vedere un colorito arancione? Via di taglio fine con mezzaluna e gg!

Pollo
Prendete la carcassa dell’animale che volete mangiare, e tagliatela a bocconcini.

Olio in padella
Versate in un tegame a bordi alti l’olio per fare la base del soffritto…

Soffritto
Soffriggete cebolla e carotanza fino a far dorare un po’ il tutto….

Sfumatura
Sfumate con un po’ di vino bianco la cipolla in modo da fare un po’ di sughino e ammorbidirla un po’…

Pollo in avaria!
Aggiungete al brodo che sta andando il pollo che inizia a rosolare insieme al tutto.

Pomodoro
Buttate nella pentola un po’ (o tanto) sugo di pomodoro a seconda della consistenza della zuppa che volete.
Nel frattempo, potete aggiungere il resto degli ingredienti segreti: peperoncino, paprika, aglio e via discorrendo.
Lasciate cuocere per bene il sugo di pomodoro e se si addensa troppo allungate con un po’ d’acqua, a seconda della consistenza desiderata.

Ora, avete due soluzioni per gli spaghetti di riso:
A – cuocerli a parte, per fatti loro, e accorparli al tutto dopo (ma a me così non piace, rimangono impersonali)
B – fare sì che la suppa sia abbastanza brodosa da poter farci cuocere dentro gli spaghetti risici. Io preferisco questa seconda tecnica. Un po’ assorbiranno l’acqua e stringeranno la zuppa. Se poi avete messo troppa acqua, beh, lasciate il fuoco alto mentre cuociono gli spaghetti e vedrete che tra evaporare ed essere assorbita andrete alla grande! 😉
Una nota sul tempo di cottura del metodo B: la confezione diceva 3 minuti. Io li ho lasciati un filo di più ma sono rimasti al dente. Vale la pena di assaggiarli prima di decidere che sono pronti e nel caso farli andare ancora un po’ sforando i tempi indicati.

Impiattamento!
Infine, a cottura ultimata, impiattate!
Calcolate che generalmente si tirano su gli spachetti e il condimento rimane sul fondo del barile, quindi con un bel cucchiaio mestoloso, raccattate dal fondo la conditura e spalmatela sopra.

SE poi ne avete fatta troppa, è anche ottima il giorno dopo, scaldata in microonde per lasciarla più morbida o saltata in padella per averla più croccante! 😉

Buona cena!

Annunci

1 commento

  1. […] a preparare una ricetta apposta per me. Grazie Asmo! Ha preparato per me e postato nel suo blog una ricetta che fa davvero venir voglia di andarsene in vacanza in Oriente.E’ un piatto di […]


Comments RSS TrackBack Identifier URI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...